Un sistema intelligente in grado di raccogliere ed elaborare dati

Far crescere uno dei nostri prodotti di successo, ovvero il SISTEMA DI SCHEDULAZIONE DEI SERVIZI; questa è stata la spinta che ha portato alla nascita di PREVISIO, lo strumento del quale i gestori dei servizi d’igiene urbana, molto presto, non riusciranno più fare a meno.

Come siamo riusciti arealizzare un prodotto così performante? In primo luogo focalizzandoci sull’aspetto tecnologico tanto che, dopo un’attenta selezione degli strumenti migliori presenti sul mercato, siamo riusciti a dotare il sistema di una User Interface accattivante,ad ottimizzarne la fruibilità e a renderlo più gradevole agli operatori che lo utilizzano; ma l’aspetto davvero innovativo è il risultato scaturito da un attento lavoro di ricerca ed analisi dei criteri che intervengono nei processi decisionali dei gestori grazie al quale PREVISIO, ha assunto la connotazione di un sistema semplice, veloce e allo stesso tempo sicuro e preciso di pianificazione, schedulazione e consuntivazione dei servizi.
La vera intuizione è stata quella di aver pensato ad un prodotto che fosse al di fuori dei nostri sistemi gestionali, un prodotto stand alone in grado di lavorare con il mondo esterno. PREVISIO dev’essere pensato come una sorta di centro stella nel quale far confluire i dati provenienti dai diversi sistemi gestionali già in uso in modo da poterli razionalizzare; una volta elaborati, i dati vengono presentati ai funzionari, ai dirigenti, ai responsabili della gestione che, finalmente, potranno disporre di tutte le informazioni necessarie per prendere rapidamente ma con estrema consapevolezza, qualsiasi decisione relativa ai servizi diraccolta, di spazzamento e di igiene urbana svolti nel territorio.
Inoltre, a livello di definizione dei servizi di igiene urbana, rispetto al precedente sistema di schedulazione, PREVISIO risolve un’altra questione spinosa che da qualche tempo preoccupa i gestori di rifiuti: rispondere alle richieste di ARERA.
Come ben sappiamo, infatti, i gestori dei servizi d’igiene urbana devono poter misurare i servizi erogati e rispettare tutta una serie di criteri definiti da ARERA per valutarne la qualità. Il punto di forza di PREVISIO è proprio quello di garantire al gestore la possibilità di definire all’interno del sistema “ciò che si vuole misurare e come lo si vuole misurare”; da qui l’ulteriore passo avanti, ovvero la capacità di PREVISIO di interoperare con il sistema di progettazione del servizio che è un sistema esterno; si tratta del sistema che definisce i giri, i punti di raccolta, e che produce quei dati che finalmente potranno essere prelevati automaticamente, essere gestiti a livello di consuntivazione e che permetteranno di verificare, in linea con il modello di servizio definito dal SIT/GIS , l’entità dello scostamento rispetto allo standard che, alla fine della giostra, è la reale esigenza di tutti i gestori.

In sintesi …

L’aspetto veramente innovativo sta nella natura di PREVISIO, che non vuole essere un sistema gestionale in grado di gestire tutte le attività, ma che deve essere pensato come una sorta di sistema intelligente in grado di raccogliere ed elaborare dati di qualsiasi natura e di presentarli in modo leggibile e facilmente fruibile ai gestori del servizio per dar loro modo di prendere le proprie decisioni strategiche basandosi su informazioni attendibili.

Quale futuro?

PREVISIO è ampiamente proiettato nel futuro e questo è dovuto alla flessibilità strutturale che lo connota. Come abbiamo già detto, non si tratta di un sistema gestionale predisposto a dover pianificare qualsiasi attività, ma di un catalizzatore in grado di raccogliere l’infinità di dati che circolano all’interno dei diversi sistemi informativi del gestore; bisogna pensare a PREVISIO come ad un foglio di carta bianca sul quale è possibile scrivere, sviluppare, articolare la storia della qualità dei servizi misurati attraverso l’elaborazione continua di dati in costante evoluzione.
L’architettura estremamente flessibileverso il “mondo esterno” del nuovo sistema di schedulazione PREVISIO, si sposa perfettamente con un ambiente che produce dati sempre nuovi provenienti dai più disparati sistemi di gestione e che il sistema è nativamente predisposto a raccogliere, incorporare, interpretare e restituire al contesto del quale rappresenta il centro stella.

Redazione CS

Continua a leggere…

  • 24 Aprile 2024 |

    Quali sono le ragioni ostative all'iscrizione di una società in white list? Leggiamo la sentenza del Consiglio di Stato. La recente sentenza ha per oggetto le ragioni ostative all’iscrizione di una società in white list [...]

  • 17 Aprile 2024 |

    Applicazione della disciplina di cui all’articolo 30-bis del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 nell’ambito della gestione dei rifiuti sanitari sterilizzati. Il MASE con l’interpello chiarisce che i rifiuti sanitari infettivi, se assoggettati ad un [...]

  • 3 Aprile 2024 |

    Chiarimenti in merito alle attività di messa in riserva R13 a seguito di lavorazione in R12. Allegato C, parte IV, D. Lgs. 152/06 La Provincia di Viterbo ha richiesto un’interpretazione della vigente normativa in materia  [...]

  • 24 Aprile 2024 |

    Quali sono le ragioni ostative all'iscrizione di una società in white list? Leggiamo la sentenza del Consiglio di Stato. La recente sentenza ha per oggetto le ragioni ostative all’iscrizione di una società in white list [...]

  • 17 Aprile 2024 |

    Applicazione della disciplina di cui all’articolo 30-bis del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 nell’ambito della gestione dei rifiuti sanitari sterilizzati. Il MASE con l’interpello chiarisce che i rifiuti sanitari infettivi, se assoggettati ad un [...]

  • 3 Aprile 2024 |

    Chiarimenti in merito alle attività di messa in riserva R13 a seguito di lavorazione in R12. Allegato C, parte IV, D. Lgs. 152/06 La Provincia di Viterbo ha richiesto un’interpretazione della vigente normativa in materia  [...]

  • 25 Marzo 2024 |

    La sentenza in commento – C. Cass. n. 685/2024 – è stata pronunciata a seguito del ricorso proposto da un soggetto condannato dal Tribunale per il reato di trasporto abusivo di rifiuti (art. 256, co. [...]