La circolare n.9 del 01 Agosto 2019 chiarisce la posizione dell’intermediario estero che opera in italia

Il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali risponde alle numerose richieste di chiarimento presentate dalle aziende in seguito alla pubblicazione della rettifica del Regolamento CE n.669/2008 (ad integraziome dell’allegato IC del regolamento CE n. 1013/2006) poiché offre ampi margini d’interpretazione e in particolar modo nel caso di Intermediario estero che opera in Italia.

La circolare n.9 del 01 Agosto 2019 spiega quindi che nel momento in cui un intermediario agisca in qualità di “esportatore”/notificatore di rifiuti provenienti dall’Italia e destinati all’estero, dovrà necessariamente essere iscritto nell’apposita categoria dell’Albo Nazionale, e di conseguenza, apparire nelle scritture contabili di legge (così come previsto ai sensi dell’articolo 2, paragrafo 15, lettera a, regolamento 1013/2006/Ce); nel caso agisca invece, in qualità di “importatore”/destinatario dei rifiuti, sarà esentato da quest’ obbligo nel rispetto delle norme che regolamentano il paese di destinazione (articolo 2, paragrafo 14, regolamento 1013/2006/Ce).

A questo link la Circolare N° 9 – 01 Agosto 2019

Roberto Ribaudo

Articoli recenti

Seguici sui social

Seguici su Facebook
Seguici su Instagram
Seguici su Linkedin
Seguici su YouTube

Continua a leggere…

  • Decreto 27 Settembre 2022, n. 152
    31 Ottobre 2022 |

    Chiariti i criteri in merito alla “cessazione della qualifica di rifiuto dei rifiuti inerti da costruzione e demolizione e di altri rifiuti inerti di origine minerale” È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il tanto atteso [...]

    LEGGI
  • 3 Ottobre 2022 |

    APPROVATO IL DECRETO LEGISLATIVO RECANTE “DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE AL DECRETO LEGISLATIVO 3 SETTEMBRE 2020, N. 116 A soli 2 anni dalla pubblicazione del Decreto correttivo n. 116, del 3 settembre 2020, il Consiglio dei Ministri, [...]

    LEGGI
  • rifiuti inerti
    25 Luglio 2022 |

    Firmato, ma in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il Decreto Ministeriale del MITE che stabilisce i criteri specifici nel rispetto dei quali i rifiuti inerti dalle attività di costruzione e demolizione e i rifiuti inerti di origine minerale sottoposti a [...]

    LEGGI