News Corporate del 27/6/2017

SPECIALE SPLIT PAYMENT SOCIETÀ CONTROLLATE

Importanti novità a partire dal 1° luglio 2017

Informiamo tutti i nostri clienti che a decorrere dal prossimo 1° luglio 2017 entreranno in vigore alcune novità sostanziali contenute nel decreto Legge n.50 del 24 aprile 2017 relative all’applicazione dello Spit Payment.

Lo split payment non determina alcuna mutamento in ordine al debitore dell’imposta ma sotto il profilo operativo implica la necessità di modificare le modalità di emissione delle fatture e della liquidazione dell’Iva: l'Iva continuerà ad essere esposta in fattura dal cedente/prestatore, ma non verrà da questi incassata e dunque non genererà imposta da versare all'Erario.

La novità consiste nell’ampliamento della sfera applicativa del meccanismo dello split payment; l’articolo 17-ter del DPR 633/1972 stabilisce che per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi effettuale nei confronti degli enti pubblici l’imposta è versata dai medesimi secondo le modalità ed i termini fissati con decreto dal Ministero dell’economia e delle finanze. Dal 1° luglio 2017 tali disposizioni si applicano anche nei confronti delle società controllate da enti pubblici.

A decorrere da tale data, su tutte le fatture emesse anche verso società controllate da enti pubblici dovrà esserci l’indicazione dell’IVA con evidenziato il richiamo all’ Art. 17-ter DPR 633/1972, che però sarà versata direttamente all’erario.

Per tale motivo invitiamo tutti i nostri clienti che lavorano con enti pubblici e/o società controllate da enti pubblici a chiamare la nostra segreteria tecnica per prenotare un aggiornamento personalizzato dei tracciati stampa dei documenti di vendita (fatture) del software WinSm@.R.T.® EVO e verificare le eventuali integrazioni esistenti con i gestionali contabili.

Ufficio Commerciale Marketing

ALTRE NEWS